Grande Svendita: sconti incredibili oltre l'80% - Spedizione Gratuita per ordini superiori ai 30€ - Ritiro gratuito in negozio

Natale a tavola

22 dic 2016

La tavola è l’indiscussa protagonista del giorno di Natale: dalle necessarie preparazioni delle ricette, al grande pranzo in compagnia, fino al pomeriggio, dove si sfoderano dolce e caffè. Seduti a tavola abbiamo di fianco e di fronte a noi i famigliari e amici più cari con cui condividiamo il piacere di stare insieme nella festa più magica di tutto l’anno.

Lo stesso momento dell’apparecchiare costituisce un divertimento, colmandoci di attesa e aspettative. Per immaginare l’opera completa e i commensali riuniti intorno, si inizia con lo stendere una meravigliosa tovaglia rossa percorsa da un delicato decoro. È poi la volta di piatti, bicchieri e posate, senza dimenticare vassoi e grandi piatti da portata: le opzioni non mancano, fra oggetti tradizionalmente decorati da renne o caratterizzati da forme e design sorprendenti, come una bottiglia di spumante.

Spesso sono i dettagli a fare la differenza e tramutare una semplice tavola apparecchiata a opera di composizione. Per ottenere l’atmosfera desiderata si può attingere a candele colorate e relativi portacandela, centritavola, segnaposti e piante sintetiche come pigne, stelle di Natale o agrifogli.

A pranzo finito non ci si allontana dalla tavola, è anzi proprio il pomeriggio a introdurre uno dei momenti più attesi della giornata: gustare panettone e pandoro, mai senza bollicine, servite in eleganti flute per l’occasione. La festa continua tra un sorso di buon caffè servito in tazzine di fine porcellana e della deliziosa frutta secca da rompere con un simpatico schiaccianoci dal design in linea con la stagione.

Il divertimento, insieme a cibo e compagnia, non finisce fino a sera, che si tratti del riunirsi di una famiglia numerosa o di inaugurare il primo Natale di una famiglia appena formata.

Written by Elena Garbagnati

Vivo in due mondi: il primo mi trova a giocare con il mio cagnolone, pianificare viaggi e riempire fogli di parole e scarabocchi; il secondo mi ha accolto da bambina con le prime storie della buonanotte e mi ospita ancora oggi con romanzi e serie tv. Quando abito in uno troppo a lungo l’altro mi richiama a sé, permettendomi di mescolare continuamente realtà e fantasia.

Lascia un commento