Spedizione Gratuita per gli ordini superiori a 30€ - Ritiro Gratuito in negozio

Speciale castagne

09 mar 2016

La castagna è classificata come achenio, cioè un frutto secco che non si apre quando arriva a maturazione, è protetto da un guscio ricoperto di aculei che contiene in media tre frutti.

In passato rivestiva un ruolo primario per il sostentamento delle famiglie che abitavano nelle zone montane, veniva infatti chiamato: "il cereale che cresce sugli alberi", oggi l'Italia è la maggior produttrice di castagne producendo circa il 30% del totale europeo.

speciale castagne La raccolta delle castagne o castagnatura avviene da fine settembre per tutto il mese di ottobre, se l'estate ha regalato pioggia in abbondanza i frutti saranno certamente tanti e ben sviluppati. Per trovare le castagne migliori bisogna addentrarsi nei sentieri dei boschi di collina, ben armati di guanti, stivali e pazienza, spesso infatti i frutti sono nascosti sotto a strati di foglie o ancora imprigionati nei loro gusci. Se non siete degli appassionati delle passeggiate fuori porta, se ne trovano di ottime anche nei vari mercatini e feste organizzate in tanti comuni del nostro territorio o al supermercato. Per capire se le castagne non hanno parassiti al loro interno e quindi se sono integre, basta immergerle nell'acqua, quelle forate galleggeranno sulla superficie. Se si desidera conservarle per diverso tempo si possono togliere dal loro guscio e congelarle oppure inciderle con il taglia castagne disponibile anche nei punti vendita Kasanova, operazione importante per farle arrostire al meglio, e cuocerle con la tipica padella forata coperte da un panno umido. Le castagne non solo solo buone, ma fanno anche bene se mangiate in una quantità non esagerata, hanno un alto apporto energetico (circa 180 Kcal per 100g), contengono infatti la stessa quantità di amido e proteine simile a quello delle patate, inoltre hanno proprietà antiossidanti e sono prive di glutine, perfette anche per i celiaci. PS → per te 7 ricette di dolci con farina di castagne.

Lascia un commento