Spedizione Gratuita per ordini sopra i 30€ - Ritiro Gratuito in negozio

Le regole per apparecchiare la tavola di Natale perfetta

23 dic 2019

L’arrivo del Natale offre da sempre l’occasione per radunare amici e parenti davanti a una tavola imbandita, chiacchierando tra un portata e l’altra e passando momenti piacevoli in buona compagnia.

La tavola è perciò la grande protagonista delle feste di fine anno e la mise en place è il primo biglietto da visita quando si hanno ospiti a casa. La scelta della tovaglia, la disposizione di piatti e posate e l’accostamento dei colori sono tutti dettagli essenziali che valorizzano il vostro menù e rendono l’atmosfera ancora più accogliente e speciale.

Per allestire una tavola a regola d’arte, bisogna lasciarsi ispirare dalle ultime tendenze e aggiungere gusto e creatività personali, ma tenendo sempre a mente alcune regole fondamentali.

Tovaglia

La tovaglia è l’elemento principale che veste la vostra tavola perciò deve essere ben pulita e senza pieghe. Per un effetto impeccabile potete stirarla direttamente sulla tavola, posizionando sotto un copritavolo per non rovinare la superficie, prima di apparecchiare.

L’ideale è optare per modelli in puro cotone o lino e fare attenzione a scegliere tovaglie delle giuste dimensioni – né troppo piccole ma nemmeno troppo grandi – e della stessa forma del tavolo.

È partendo dalla tovaglia che bisogna scegliere i colori che caratterizzeranno la nostra tavola delle feste. In linea con l’atmosfera natalizia sarà naturale scegliere tonalità del rosso e del verde, ma anche modelli più eleganti basati sull’accostamento di bianco con oro, blu oppure rosso, oltre a varianti argentate.

Centrotavola

Se avete a disposizione una tavola piuttosto ampia, potete decorarla con un bel centrotavola a tema, dando libero sfogo alla vostra creatività. Il consiglio però è sempre quello di optare per decorazioni poco ingombranti che non devono rischiare di rubare il posto alle portate e coprire la visuale sugli altri commensali. Potete scegliere rametti di aghifogli e composizioni floreali, o vasi trasparenti da riempire con palline natalizie e altri addobbi.

Spazio anche a piccole ghirlande con candele dalle fragranze leggere per non rischiare di infastidire gli ospiti e coprire il profumo delle ricette natalizie. Nel caso di grandi tavolate è ottimale creare composizioni uguali da equidistanziare, magari posizionandole sopra un runner, preferibilmente in tinta unita e con sfumature bene accostate alla tovaglia.

Tovagliolo

Il tovagliolo è un altro elemento fondamentale della tavola. Chi ama dettagli semplici può optare per una piegatura essenziale, chi preferisce dare sfogo alla propria creatività, può realizzare origami a forma di alberi di Natale, rose, stelle e altre forme a tema. L’importante è non esagerare e puntare su tessuti e colori sempre in coordinato con la tovaglia.

Posate

Ogni piatto deve essere accompagnato da un set di posate semplice e raffinato da disporre con un preciso ordine. Alla sua sinistra la forchetta e a destra il coltello con lama rivolta verso l’interno ed eventuale cucchiaio accanto. Il cucchiaino del dessert va invece posto in alto, in senso orizzontale rispetto al piatto.

Se gli ospiti sono tanti e non avete a disposizione un servizio sufficiente per apparecchiare tutta la tavola, potete mixare diversi set di posate. Ricordatevi però di optare per servizi tinta unita semplici, caratterizzati da colori e materiali che accostati creino un effetto elegante e di gusto.

Bicchieri 

Sulla tavola delle feste non possono mancare certamente i calici trasparenti, in vetro o cristallo, per accompagnare ogni portata con ottimo vino. Il galateo prevede di posizionare il bicchiere dell’acqua a destra, appena sopra la punta del coltello, mentre scendendo in diagonale devono essere presenti in ordine il calice per il vino rosso e quello per il bianco. L’eventuale flute per lo spumante deve essere messo in seconda linea, ma il consiglio è quello di evitare di mettere troppi calici, rischiando di appesantire la tavola e limitando gli spazi di movimento.

Posti a sedere 

Per evitare situazioni imbarazzanti e confuse al momento di sedersi a tavola, è una buona idea quella di utilizzare i segnaposti. Ideali anche come decorazioni per il tovagliolo o da posizionare accanto al piatto di ogni commensale, non devono essere troppo ingombranti ed è fondamentale personalizzarli con i nomi di tutti gli ospiti scritti in maniera chiara ed elegante.

Ricordatevi inoltre di distanziare tra loro i posti a sedere di almeno 50 cm, anche in base alle dimensioni del tavolo e al numero di ospiti, per garantire il massimo del comfort a tutti i presenti.

E ora scatenatevi con i preparativi… la festa può iniziare!

Written by Marina Omodei

Affascinata dalla comunicazione in ogni sua forma, vivo con i pensieri in perenne movimento. Divoratrice di libri e serie TV, mi piace sperimentare nuove ricette in cucina e cantare a squarciagola ai concerti. Racconto il mio mondo attraverso la penna e la macchina fotografica, fedeli compagne da sempre.

Lascia un commento